VARIETA’ ANTICA: FRUTTI MEDIE DIMENSIONI, BUCCIA LISCIA E POLPA GIALLASTRA MOLTO SODA DI OTTIMO SAPORE, GRANULOSA E AROMATICA, CULTIVAR INVERNALE MOLTO RUSTICA E RESISTENTE ALLE MALATTIE

 

CONSUMO:SI CONSUMA TARDI DOPO LA RACCOLTA OTTIMO COTTO AL FORNO - SI CONSERVA A LUNGO FACILMENTE PER TUTTO L’INVERNO

 

CONSIGLI PARTICOLARI:

Il Pero è una pianta rustica e resistente al freddo, si consiglia di coltivarlo in terreni fertili possibilmente non calcarei. Frutto dai colori e sapori diversi, le numerose varietà forniscono un periodo di maturazione molto ampio che va da metà giugno a novembre La fruttificazione abbondante necessita normalmente di un diradamento dei frutti per regolarne la quantità, la sua vigoria rimane ridotta permettendo di coltivarlo facilmente in poco spazio. Le potature devono essere oculate per non squilibrare la pianta e mantenere un giusto carico di gemme a frutto. Consigliata l’impollinazione

 

CONSIGLI PER LA PIANTAGIONE:

La pianta in vaso può essere piantata tutto l’anno evitando i periodi di gelo o di eccessiva siccità, occorre lavorare bene il terreno e pulirlo da infestanti dopo aver preparato la buca liberare la pianta dal vaso evitando di rompere la zolla e piantarla mantenendo il punto di innesto in superficie, chiudere la buca utilizzando terriccio misto a terra fine, sostenere la pianta con un tutore e bagnare abbondantemente. Durante l’inverno effettuare adeguate potature e concimazioni organiche utilizzando prodotti di origine naturale adatti a coltivazione biologica!

 

IMPORTANTE:

Per ottenere produzioni abbondanti si raccomanda sempre di mettere a dimora almeno due cultivar diverse in modo da garantire una buona impollinazione.

TRENTOSSO

    0